A cura della Redazione
La festa della donna al Liceo Artistico "de Chirico" Ci sono vari modi per celebrare la festa della donna sottraendosi alla banalità ricorrente, frettolosa ma pratica, della rituale offerta di un rametto di mimosa. L’anno scorso fu presentato al Liceo Artistico "de Chirico" di Torre Annunziata, un calendario che proponeva volti di alunne dell’Istituto e che della data fatidica faceva il principio e la fine del suo svolgersi. Quest’anno, valicando il filtro dell’obiettivo e la fissità degli sguardi, si propone un’esibizione di “danza orientale” offerta dalla scuola “MaCrì Art Ballet” di Torre Annunziata. “La fiamma dello spirito” ebbe a definire la danza un retore dell’antica Grecia e “la base dell’educazione” dell’anima, Platone, prima dell’avvento censorio della lettura giudaico-cristiana (da Salomè in avanti) o di quella islamica (“la tentazione di Lucifero”, secondo qualche integralista). Nel rispetto delle prime due accezioni, ovviamente, viene proposto lo spettacolo, senza tralasciare di dire che la “danza orientale” nasce come estrema sintesi della femminilità, celebrazione ed eredità di antichi culti religiosi e con finalità benefiche, sia a livello fisico, sia psichico: danza delle donne e per le donne! Giovedì 8 marzo, pertanto, dalle ore 11.00, a distanza di mezz’ora, si avvicenderanno, in Aula Magna, gli studenti, accompagnati dai docenti. Va segnalato che, in ossequio alle costumanze di un gineceo greco o di un harem orientale, purtroppo, non sono ammessi ospiti estranei alla comunità familiare scolastica, se non spinti da una sincera passione e una sentita tensione tersicoree.