A cura della Redazione
Basketorre, i risultati delle formazioni femminili Doppio impegno infrasettimanale per le giovani scugnizze del Basketorre. Martedì le esperte esordienti, e mercoledì le piccole gazzelle, hanno calcato il parquet della palestra del liceo Pitagora di via Tagliamonte. Una due giorni in rosa dal sapore agrodolce. Le esordienti, dopo due larghe vittorie, conseguite meritatamente contro le temute pari-età della Dike Basket Napoli e della G.S. Amatori Basket di Cercola, sono incappate in un inaspettato scivolone interno con la A.S. "Le Vesuviane di Portici". Le giovani atlete oplontine, sin dalle prime battute, non hanno evidenziato la grinta e concentrazione che hanno caratterizzato le prestazioni dei primi due impegni vittoriosi. Irretito dal pressing a tutto campo e dalla costante veemenza agonistica delle ospiti, il quintetto iniziale del Basketorre non è riuscito a contener la spinta offensiva delle avversarie né ad imbastire con continuità azioni tali da impensierire la difesa. Il risultato di 5 a 0 a favore delle Vesuviane è il preludio di una serata amara per le torresi. A differenza della giornata d´esordio, questa volta le esortazioni di coach Iolanda Tessitore non sono riuscite a dare alle atlete di casa la sferzata necessaria per cambiare il trend negativo della gara. Così i quarti successivi sono proseguiti con le Vesuviane che, con un tenace agonismo, hanno infilato una serie di canestri decisivi che hanno reso inutile il tentativo di rimonta delle oplontine, che, mai dome, si sono arrese solo al fischio finale che le ha viste purtroppo soccombere. Questa sfortunata serata ha, tuttavia, fornito alle allenatrici l´occasione non solo di constatare la validità di un gruppo che si sta forgiando e che non si è mai arreso alle avversarie, ma anche di apprezzare, nonostante il risultato che le vedeva rincorrere, l´impegno e l´agonismo profuso dalle giovani Miriam D´Atria, Emilyn Amura, Ludovica Porcelli e Ilaria Capasso. Quest´ultima, a coronamento di una buona prestazione, ha meritatamente messo a segno il primo canestro in una competizione ufficiale. Una meritata ma sofferta affermazione ha, invece, accolto l´esordio delle piccole gazzelle nel girone A del trofeo "Gazzelle" della Federazione di Pallacanestro campana. L´incontro contro le atlete del V.B.F. Casavatore si è concluso con la vittoria della compagine di casa in virtù di una migliore differenza punti, visto che le sei frazioni di gioco erano state equamente vinte dalle due squadre. Le giovani oplontine, in questa loro prima esperienza ufficiale, nonostante l´emozione, hanno evidenziato dei buoni fondamentali ed un costante entusiasmo che ha contagiato il pubblico sugli spalti. Non sono mancate pregevoli giocate individuali delle più esperte Roberta Di Martino e Syria Germano. Da rimarcare, infine, le prestazioni delle giovani Gilbo, Vaccaro, Tonno Avvisati, Di Somma ed Embrione che nella loro gara d´esordio non hanno fatto alcun sconto alle temute avversarie evidenziando l´energia e la tenacia che è stata richiesta loro dalle allenatrici. Un grazie alle atlete di Casavatore che hanno saputo interpretare la sfida con il necessario agonismo e con la giusta voglia di vincere, ma sempre con un corretto spirito sportivo all´insegna del rispetto reciproco e della lealtà. Tonio