A cura della Redazione
Al Nonsolocaffè Nino Bruno e le 8 Tracce Venerdì 10 Febbraio arriva al Nonsolocaffè di Torre Annunziata la musica di Nino Bruno e le 8 Tracce, progetto nato nel 2004, inizialmente come manifestazione del "Dogma 8" di Nino Bruno e conseguenza delle sue sperimentazioni analogiche. Diviene un gruppo quasi subito, e precisamente un trio (Chitarra/Organo Farfisa/Batteria). Membri fondatori furono, oltre allo stesso Nino Bruno, Luigi Rubino e Giovanni Chianese (rispettivamente all´organo e alla batteria). Con questa formazione - e l´arrivo di Roberto Vacca, organista che attraverserà la storia di NBeLe8Tracce fino ad oggi - il gruppo incide il Cd debut "Nino Bruno e le 8 Tracce" per la torinese Toast Records e partecipa alla compilation "Napoli Sound System 2" de "La Canzonetta Records" con un brano di appena 1.40, "Tipo da evitare tipo da incontrare". E´ proprio per La Canzonetta/Sintesi 3000, intorno alla metà di Aprile 2009, esce il nuovo disco di Nino Bruno e le 8 Tracce, "Cane Telepate", che include una versione di "Tipo da evitare..." cantata da Francesco Di Bella e un brano strumentale con Daniele Sepe. La produzione artistica è stavolta di Marco Messina, che nell´occasione ha regolarmente giurato fedeltà al "Dogma 8", accettando così di lavorare nello studio privato di Nino, utilizzando registratori analogici a bobina sia in ripresa che in missaggio, nel rispetto del noto limite degli 8 canali di registrazione, avvalendosi di soli effetti elettromeccanici. Altri ospiti sono Libera Velo, Emanuele Esposito, Giovanna Marmo, che firma due testi. Il resto è affidato al classico set live di NB8Tracce. Batteria/Organo/Chitarra Elettrica, con Peppe Sabbatino, Roberto Vacca (che lascia il gruppo alla fine delle sedute di registrazione, sostituito da Angelo Beneduce e attualmente da Giulio Fazio) e ovviamente Nino Bruno. Nel giugno 2010 il regista Paolo Sorrentino richiede espressamente a Nino Bruno un brano per il suo nuovo film "This must be the place" che vede come protagonista il premio Oscar Sean Penn nelle vesti di un divo della musica goth ormai ritiratosi, che passa le sue giornate nella noia, rasentando la depressione. Dopo averci lavorato a lungo Nino consegna il brano "Every single moment in my life is a weary wait" , "che ha un potenziale incredibile, tanto da ricordare alcuni episodi dell´ex-Eagles Joe Walsh, nelle sue più riuscite sortite soliste". Il film partecipa al festival di Cannes 2011 riscuotendo un successo unanime da parte della stampa internazionale e il brano diventa il primo singolo dell´ultimo lavoro discografico dal titolo "Sei Corvi Contro il sole". COMUNICATO