A cura della Redazione
Festa della Pace in via Gino Alfani con l´ACR della SS. Trinità Domenica 5 febbraio, l´Azione Cattolica Parrocchiale della SS. Trinità di Via Gino Alfani, ha organizzato la Festa della Pace. Si tratta della conclusione del percorso del Mese della Pace, al quale tradizionalmente è dedicato il mese di gennaio. Bambini, giovani e adulti dell´Azione Cattolica si sono fermati a riflettere su un tema specifico: i diritti umani, le loro violazioni nel mondo e nella nostra città. A quasi 60 anni dalla loro emanazione, i diritti umani sono purtroppo poco più di una enunciazione su carta mentre essi dovrebbero rappresentare un bagaglio di ogni singolo abitante del pianeta. Ma non solo in paesi lontani come Cina, Iraq, o in remote località dell´Africa essi sono sistematicamente violati, ma anche nella nostra città o nella nostra zona. Si può dire che siano del tutto rispettati i diritti dei lavoratori? O il diritto ad una esistenza libera e giusta? o quello allo svago? O, ancora, quello più generale alla vita? E´ su questo che i ragazzi, i giovani e gli adulti della Parrocchia guidata da Don Ciro Cozzolino si sono interrogati e che vogliono proporre, come stimolo alla riflessione e, perché no, come provocazione all´intera città. Domenica mattina, quindi, dopo la messa delle ore 10, via Gino Alfani sarà chiusa al traffico per permettere ai ragazzi dell´ACR e ai giovanissimi di organizzare stands, con la collaborazione dei commercianti che per l´occasione resteranno aperti nella giornata festiva, nei quali presentare giochi ed attività a tema per chiunque voglia partecipare alla festa. Fino alle ore 13 sarà possibile fermarsi e lasciarsi provocare dai ragazzi per riflettere sul tema. Al pomeriggio, invece, alle ore 19, nel salone Parrocchiale, i Giovani e gli adulti hanno organizzato un incontro-dibattito sul tema "I diritti umani violati a Torre Annunziata". Con l´intervento di autorità e di semplici cittadini si proverà a fare il punto sulla situazione nella nostra città. Un modo per riflettere su un tema che, forse, troppo spesso ignoriamo o fingiamo di ignorare.