A cura della Redazione
Area portuale, Enzo Sica chiede chiarimenti Pubblichiamo la nota a firma di Enzo Sica, presidente dell´associazione "Centro Comune" e candidato sindaco per l´Alleanza Straordinaria, relativa alla questione legata allo sviluppo dell´area portuale di Torre Annunziata. Per il rilancio delle attività portuali a Torre Annunziata, il quadro è davvero desolante! Mentre i protagonisti di questa sciagurata amministrazione comunale, sono dediti solo a tatticismi politici vari, che hanno stancato e sfiancato questa Città, vittima delle incompetenze, incapacità, inefficienze, improduttività e delle arti mistificatorie, stiamo seriamente rischiando di uscire dal circuito degli interventi infrastrutturali per lo sviluppo sostenibile del sistema portuale di Napoli. Nel corso dell´anno 2006, unitamente al Comune di Castellammare di Stabia, avevamo intuito la opportunità di siglare un protocollo d´intesa, che prevedeva il trasferimento della giurisdizione del nostro porto dalla Regione Campania alla Autorità Portuale di Napoli, in ragione sia dell´accelerazione delle procedure burocratiche ed amministrative, sia dell´ottenimento di finanziamenti europei. Il Comune di Castellammare di Stabia riuscì a concludere l´iter amministrativo, raggiungendo l´obiettivo. Noi definimmo la procedura con una deliberazione commissariale, adottata con i poteri del Consiglio Comunale. Poi la fitta nebbia! Ed è per questo che dopo la notizia dell´ottenimento dei finanziamenti e delle decisioni, allo stato, assunte dall´ Autorità Portuale di Napoli, tenuto conto dell´assenza completa degli attori della pseudo-amministrazione locale, abbiamo deciso di avviare un percorso di stimolo e di attenzione su tali vicende, producendo gli atti allegati. In questa città non c´è più tempo da perdere! Bisogna fare presto! Diversamente saremo costretti alla resa definitiva, senza futuro per le prossime generazioni! ENZO SICA