A cura della Redazione
Pensieri e riflessioni di Oscar Guidone per il nuovo anno Carissimi torresi sparsi in tutto il mondo, l´amore, la compassione, la tenerezza, l´altruismo, la premura, la comunicazione sono i più importanti e i più vitali dei comportamenti umani. Senza questi comportamenti la nostra vita è vuota anche se godiamo di ottima salute, anche se se abitiamo in una casa grande e comoda, anche se siamo famosi. La vita, lunga o breve che sia, dà sempre scacco matto a tutti: alla fine la dobbiamo riconsegnare al Creatore. E allora, accettiamo lo scacco matto ma... con onore!Viviamola bene, questa vita, viviamola secondo i giusti e vitali comportamenti umani. Non abbiate paura di essere altruisti, di essere teneri, di essere premurosi, non abbiate paura di impegnarvi ad amare. Il risultato di un comportamento diverso da questo, il risultato di un atteggiamento pauroso ed egoista è quello di una societá di persone isolate e non impegnate, infelici, scontente, depresse, confuse, violente, aggressive, senza valori, senza ideali e progetti, anche se non sempre si ammette di esserlo. Eppure un atteggiamento positivo verso la vita e verso gli altri, un contatto fisico ed affettuoso, una risata fresca, spontanea e immediata, una preghiera all nostra Madonna della Neve, schietta e umile, danno un grande sollievo e possono persino guarire da tanti nostri mali. L´origine di tanti mali nella vita personale o di coppia o nella famiglia o tra i popoli è l´attuale umana incapacità di comunicare, di parlarsi, di dialogare. Per fermarci solo alla istituzione familiare, c´è da dire che questa incapacità sta raggiungendo livelli spaventosi. Stiamo vivendo un tempo in cui una famiglia raprresentata da tutti e due i genitori è una eccezione. I concetti di matrimonio, di legami familiari, di amicizia durevole, di amore eterno, stanno diventando antiquati. Una sessualità mista, le convivenze, non solo vengono accettati come regola, ma vengono addirittura consigliati per aiutare i matrimoni in crisi. Il chiudersi in se stessi, l´ignorare gli altri, il prossimo, il partner, il distacco emotivo e sentimentale sono addirittura raccomandati per evitare il dolore e per non soffrire. Il maltrattamento e l´abbandono dei bambini e degli anziani sono sempre più frequenti. Le istituzioni religiose e sociali che nel passato indicavano modelli di comportamento e davano aiuti, oggi stanno perdendo importanza e peso. L´individualismo, la libertà personale, l´indipendenza vengono considerati e ritenuti comportamenti importanti più dell´amore, più della collaborazione, più dell´impegno. L´amore reciproco, jntenso come mezzo per crescere insieme e sostenersi l´un l´altro e promuoversi reciprocamente non è semplice. E´ tuttavia un compito facile, importantissimo, altrimenti si vive nell´odio, nel rancore, nella paura, nella solitudine reciproca, si vive punzecchiandosi e ferendosi continuamente e per semplici banalità. Si perdono momenti, giorni, anni preziosi; si sciupa quel poco di felicità che la vita ogni tanto ci riserva e ci regala. Ma per fortuna la scelta spetta soltanto a noi: da noi dipende amare o essere egoisti. E allora, al lavoro. Dimentichiamo i nostri meschini egoismi, rinunciamo alla paura di essere o apparire sentimentali, diciamoci apertamente che si ha un grande bisogno l´un dell´altro. Riceveremo energia e forza reciprocamente, grazie allo scambievole amore, così necessario e così vitale! Un caro saluto e un felice anno 2012. W Maria! W Torre! Oscar Guidone presidente Associazione Torresi nel Mondo