A cura della Redazione
Bella avventura della Scuola Calcio Azzurri a Roma Che emozione la due giorni nella capitale per la Scuola Calcio Azzurri di Torre Annunziata. Triangolare di lusso disputato presso l’affascinante centro sportivo della “Borghesiana” di Roma. Proprio sui campi dove si allenano i campioni delle nazionali italiane e le tantissime squadre di serie A che vengono in ritiro quando devono giocare in campionato contro Roma e Lazio. In questa cornice stupenda, gli Azzurri hanno compiuto delle prove esaltanti. La squadra dei Minigiovanissimi categoria 1998 ha pareggiato contro la Roma e la Lodigiani (0-0- e 1-1 i risultati). Nonostante le formazioni avversarie fossero tra le più blasonate del territorio nazionale, i giovani calciatori torresi hanno dimostrato di essere quantomeno pari al loro valore. Anche gli Esordienti categoria 1999 hanno dimostrato tutto il loro potenziale confrontandosi con squadre del calibro di Urbetevere di Roma, Grottaferrata e Rossonera di Frascati. Soddisfattissimi i mister Tancredi, Matrone e Baino che hanno avuto conferme sul lavoro svolto fino ad ora. L’esperienza a Roma è stata positivissima anche come logistica: Mancini Park Hotel, 4 stelle, e la gioia di pranzare insieme alle ragazze della Nazionale Femminile di Serie A. In mattinata un fuori programma: visita a Trigoria per vedere i campi e l’orgaqnizzazione della squadra di Luise Enrique con autografi e foto insieme a Juan, Cicinho e Lobont, con Totti che si è limitato a salutare dalla finestra degli spogliatoi. Stupore ed attenzione anche da parte di Lionello Manfredonia. Il triangolare è stato seguito da osservatori di Milan (Davide Corti) e Roma (Stefano Palmieri) ma non è mancata la presenza di procuratori interessati del gruppo Raiola (Giuseppe Matacena) oltre a Sandro Martone, organizzatore perfetto dell’evento. “Incredibile pensare di misurarsi alla pari con queste società che selezionano ragazzi ogni giorno e per tutto l’anno - ha dichiarato il presidente della S.C. Azzurri, Stefano Cirillo -. L’accoglienza è stata formidabile e le strutture come la Borghesiana o il Mancini Park Hotel hanno qualcosa di fiabesco. I nostri ragazzi sono stati ammirevoli, anche per la disciplina e l’educazione mostrata in ogni momento. Ma con degli allenatori come i nostri, è solo una bella conferma. Le prossime trasferte saranno contro il Milan al Vismara e la Reggina al S.Anna… Per vivere altre emozioni!”.