A cura della Redazione
Riscossione Tarsu 2010, Salvatore Civaro (FdS) scrive alla Soget Pubblichiamo di seguito la lettera del segretario dei Comunisti Italiani - Federazione della Sinistra di Torre Annunziata, Salvatore Civaro (nella foto), riguardante gli avvisi di pagamento per la riscossione della Tarsu 2010. La missiva è indirizzata alla Soget, società che si occupa della riscossione tributi per conto del Comune oplontino, al sindaco, all´assessore alle Finanze e al Segretario Generale dell´Ente. Anche per la riscossione della Ta.R.S.U. 2010, nonostante il cambio di concessionario, non viene ab-bandonata la vecchia prassi legata alla convenzione, dichiarata illegittima dal 2006 con la sentenza 60/28/06 della CTR del Piemonte perché male applicata e per i guai che provoca. Infatti, sono in distribuzione avvisi di pagamento non rispettosi della disposizione dell’articolo 32 del predetto Decreto Legislativo, in quanto carenti di elementi come, il numero del ruolo, la data di reso esecutivo del ruolo, la tariffa applicata, ecc. e cioè di tutti gli elementi che devono essere riportati sulla cartella di pagamento; tanto perché emessi a seguito della minuta di ruolo “per ciascun utente del sevizio tributi”, di cui all’art. 2 della convenzione, e cioè di un semplice elenco informale di contribuenti. Come già segnalato al Comune ed agli altri Uffici in indirizzo, l’adozione errata della prassi fin qui seguita ha comportato ritardo nella consegna dei ruoli annuali, negli anni dal 2005 al 2010, al Concessionario come risulta dagli estratti di ruolo messi in rete da Equitalia SpA, e quindi violazione dell’articolo 72 del D.Lgs 507 del 1993 che prevede la formazione del ruolo e la consegna dello stesso al Concessionario entro l’anno successivo a quello di riferimento; infatti per il 2006 risulta emesso il ruolo 2008/32, inspiegabilmente reso esecutivo il 03/05/2007 e consegnato al concessionario il 10/02/2008. Che il ruolo formato nel 2008 possa essere reso esecutivo prima della sua formazione e cioè in data 03/05/2007, offende insieme a chi tanto sostiene l’intelligenza dei Cittadini e quindi dei CONTRIBUENTI; poiché trattasi di ruolo e quindi di atto pubblico, dotato di fede privilegiata che fa prova fino a querela di falso, si ha notizia che per detta falsità è stata depositata in data 24 settembre u.s. denuncia querela alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torre Annunziata con istanza di annullamento di tutti i detti ruoli e di eventuale punizione nei confronti di responsabili per tutti quei reati che dovessero emergere dalle indagini. In relazione a tanto ed al vecchio adagio, errare è umano ma perseverare diabolico, i Contribuenti saranno invitati a non versare alcuna somma con i bollettini dell’avviso di pagamento ma di attendere la cartella di pagamento e di escludere dal versamento con i bollettini della stessa la spesa di notifica. Salvatore Civaro segretario cittadino Comunisti Italiani