A cura della Redazione
Savoia, la solidarietà formale all´ispettore di polizia non basta L´AC Savoia 1908, rappresentata dal presidente Raffaele Verdezza (nella foto), come già avvenuto in altre sedi nel corso della settimana, esprime solidarietà verso Gerardo Buonocore, ispettore capo della polizia scientifica di Torre Annunziata, vittima di una vile aggressione in occasione dell´ultima gara di campionato tra Savoia e Virtus Carano. Sottolineando il fatto che tali atti vanno sempre condannati a prescindere, lo sconforto è ancora più grave se, come avvenuto in tale circostanza, l´episodio vede coinvolto un minorenne, testimonianza che mortifica i sogni di riscatto delle nuove generazioni di Torre Annunziata. Ci si augura che il comportamento dei tifosi continui ad essere esemplare come mostrato negli ultimi anni e privo di qualsiasi altro risvolto negativo come avvenuto episodicamente nelle ultime due settimane. COMUNICATO L’aggressione descritta nel comunicato stampa è avvenuta sabato 8 ottobre, ma l’AC Savoia si “ricorda” di solidarizzare con l’ispettore di polizia aggredito dopo quasi una settimana. E nello stesso scritto utilizza, riferito al comportamento della tifoseria, un aggettivo: esemplare. A noi non sembra tanto appropriato, in considerazione di quanto accaduto alla stazione di Torre del Greco quindici giorni fa e poi fuori al Giraud, prima della gara con il Carano, sabato scorso. Il sodalizio guidato da Raffaele Verdezza, anziché ricorrere a comunicati con contenuti di circostanza, farebbe bene a prendere le distanze in maniera ferma da queste vergogne che comprendono anche gli striscioni contro organi di stampa e dichiarazioni ignobili di propri tesserati in calce alla stessa gara con il Carano.