A cura della Redazione
"Centro Comune" ricorda il giornalista Giancarlo Siani L’associazione politica e culturale “Centro Comune”, nel giorno in cui cade la triste ricorrenza del 26° anniversario dell’uccisione per mano della camorra di Giancarlo Siani, corrispondente de’ “Il Mattino” da Torre Annunziata, ricorda con un sentimento di sincera commozione la figura del giornalista, esempio di professionalità e di amore per la verità. Nel celebrare la memoria di Giancarlo, si riafferma forte l’esigenza di un riscatto morale e materiale per la nostra Città da quel passato segnato dal connubio letale tra politica e criminalità organizzata e dalle cronache odierne, che raccontano di una Torre Annunziata sempre più martoriata da gravosi problemi di sviluppo, legalità e vivibilità, determinati anche da palesi inefficienze amministrative. Nel riconfermare il proprio impegno per la nascita di una nuova classe dirigente locale e a favore di una politica che si esprima senza riserve contro la camorra e il malaffare e che abbia come stella polare l’etica, la trasparenza e il senso del bene comune, Centro Comune, nella convinzione che è anche e soprattutto con l’educazione alla memoria che si costruisce un futuro migliore per i nostri figli, si affida alla forza evocativa delle parole di un grande italiano, Leonardo Sciascia: “il nostro è un paese senza memoria e verità, ed io per questo cerco di non dimenticare”. COMUNICATO