A cura della Redazione
L´Ordine degli Avvocati oplontino ricorda Enrico De Nicola Il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Torre Annunziata ricorda la figura di Enrico De Nicola, avvocato e uomo delle Istituzioni. Il convegno, primo appuntamento di una serie di altre iniziative dedicate sempre a De Nicola, si svolgerà giovedì 30 giugno, alle ore 18, presso la villa di via Tironi a Torre del Greco, che ha il nome di colui che, di fatto, fu il primo presidente della Repubblica italiana. Tantissime le personalità del mondo giuridico ed accademico che parteciperanno all’incontro: Gennaro Torrese, presidente dell’Ordine degli Avvocati oplontino, Vincenzo Maria Albano, presidente del Tribunale di Torre Annunziata, Diego Marmo, procuratore capo della Repubblica presso il Tribunale torrese, Francesco Amirante, presidente emerito della Corte Costituzionale, Sandro Staiano e Salvatore Prisco, avvocati e ordinari di Diritto Costituzionale presso l’Università Federico II di Napoli. Enrico De Nicola nacque a Napoli il 9 novembre 1877. Si laurea in Giurisprudenza e diventa uno dei maggiori avvocati penalisti italiani. La sua carriera politica inziai con l’elezione alla Camera dei Deputati nel 1909, alla quale seguiranno quella del 1913, 1919, 1921 e 1924. Ricoprirà la carica di presidente della Camera nel 1920 e nel 1924. Dopo il referendum del 2 giugno 1946, con il quale gli italiani scelsero la Repubblica, venne nominato poco dopo Capo provvisorio dello Stato. Nel 1948 firmala Costituzione dell’Italia repubblicana insieme ad Alcide De Gasperi, Giuseppe Grassi e Umberto Terracini. Il 1° gennaio 1948, con l’entrata in vigore della Carta, diventa ufficialmente Presidente della Repubblica. Nel 1951 è presidente del Senato. Nel 1956 diventerà presidente della Corte Costituzionale. Muore a Torre del Greco il 1° ottobre 1959. A Torre Annunziata gli è stata intitolata la piazza antistante la Compagnia dei carabinieri.