A cura della Redazione
"Insieme per il ponte", questa sera incontro al Nonsolocaffè Dopo il tour automobilistico di lunedì 20 giugno, anche il corteo silenzioso di mercoledì 22 è stato un successo: duecento, forse trecento persone, pacifiche ed allegre. Il cuore batteva un po’ a tutti: visi pieni di speranza e preoccupazione, bambini e settantenni, donne e ragazze, politici e sacerdoti... avvolti nel manto azzurro delle bandiere su cui svettava la scritta “Rivogliamo il Ponte”. Grazie a tutti i partecipanti al corteo ´silenzioso´! Il silenzio a volte è più esplosivo delle bombe, è più contagioso delle malattie infettive: diffonde idee, sentimenti, valori. Grazie anche a tutti gli amici che non sono potuti venire ma sono con noi. Abbiamo dato un’elevatissima prova di democrazia, partecipazione, giustizia, legalità, pace, libertà di pensiero, solidarietà, impegno per i più deboli... abbiamo scritto una bella pagina di Costituzione! Dobbiamo essere fieri del nostro cammino, per noi e per chi non c´era e vorrà esserci in futuro. Un primo obiettivo è stato raggiunto: le autorità competenti hanno accolto tutte le nostre richieste; per il momento a parole e con termini troppo lunghi. Esprimiamo loro la nostra gratitudine e le invitiamo ad essere tutti uniti, a coinvolgere anche i cittadini in questo difficile percorso; intanto continueremo a pressarle per trasformare le parole in fatti ed accorciare il più possibile i tempi. Abbiamo conseguito anche un altro risultato: Bosco e Torre sono scese per strada unite, senza distinzioni di alcun tipo, in quella “unità nella diversità” che fa grandi le democrazie. La popolazione ci ha applaudito e lanciato sguardi, parole, urla di consenso ed incoraggiamento. Non si è verificato alcun ingorgo, alcun incidente, alcun danno. L’aver concordato le manifestazione con le Forze dell’Ordine ha evidenziato che è possibile organizzare proteste in piena legalità, senza dover ricorrere a “strappi” che possono portare a denunce penali. Gli amici della Polizia, diretti dalle Dirigenti Lassandro e Arlì, e dei Vigili Urbani, ai quali va la nostra riconoscenza, hanno aperto e chiuso le carovane azzurre con le loro vetture e si sono complimentati con i manifestanti per due eventi ineccepibili anche sotto il profilo del rispetto delle regole. Lunedì 27 giugno alle 19.00 ci sarà un nuovo incontro del Gruppo, aperto a tutti, al “Nonsolocaffè” di corso Vittorio Emanuele a Torre Annunziata. Si analizzeranno la delibera regionale di martedì scorso e le attività già svolte: gli esposti alla magistratura, la passeggiata automobilistica, il corteo silenzioso; e si decideranno nuove iniziative, a partire dalla assemblea pubblica con la presenza di ciascuna autorità interessata, che spieghi cosa ha fatto e cosa intende fare, a breve, per la ricostruzione del Ponte e poi risponda alle domande degli intervenuti; ogni autorità assente sarà simboleggiata da una sedia vuota, per stigmatizzare il suo disinteresse per la vicenda. Si discuterà anche di come attivare in maniera più energica l’assistenza legale, in piena gratuità, per tutti i cittadini che intendano citare in giudizio i responsabili per chiedere il risarcimento dei danni individuali provocati dall’abbattimento e dalla mancata ricostruzione del Ponte. Tutto è in divenire, chiunque può aggiungersi, portare idee, proposte, azioni. Ricordiamo che il Gruppo ha su Face Book la page “Insieme per il Ponte”, che trova sempre nuovi iscritti ed è sempre più cliccata. Per tanti di noi è diventata un sorso di energia da gustare ogni paio d’ore. Rivogliamo il Ponte! COMUNICATO