A cura della Redazione
Comitati antidiscarica si mobilitano per l´emergenza Napoli Le dichiarazioni del Presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro in merito alle problematiche della raccolta dei rifiuti che attanagliano oramai da settimane la città di Napoli, fanno sobbalzare i comitati antidiscarica del Vesuviano. In un intervista all´inviato di Napolionline il Presidente dichiara quanto segue: «Bisognava aprire le discariche, come previsto dal piano varato a suo tempo. Rinunciare all’apertura del sito di Cava Vitiello a Terzigno è stato un grave errore». Dopo la notizia rimbalzata subito sui vari social network, il popolo del vesuviano ha iniziato già la mobilitazione mediatica. Da notizie pervenute direttamente dai territori interessati si prospettano già i primi incontri per organizzarsi sul da fare in conseguenza a decisioni che potrebbewro far ricadere gli interessi sull´abolita Cava Vitiello dal programma del Governo per fronteggiare la crisi dei rifiuti partenopei. Dunque un primo incontro è previsto già da lunedì mattina in Piazza Pace a Boscoreale per far il punto sulla situazione in atto.