A cura della Redazione
GiraOplonti, alla riscoperta delle bellezze della città Si è svolto ieri, con la complicità di una luminosa giornata di maggio, “GiraOplonti”, il percorso di promozione turistica delle bellezze storiche e culturali di Torre Annunziata promosso da “lostrillonetv” e dall’”Associazione Culturale Esseoesse”. Circa 100 i partecipanti all’evento, un numero che è andato ben oltre le previsioni pur ottimistiche degli organizzatori, molti dei quali provenienti da diversi comuni della provincia e della regione. Ed era questo l’obbiettivo dichiarato dai promotori: mettere in circuito i siti culturali cittadini per promuoverne la bellezza offrendo così ai visitatori la vera immagine e di una città e dei suoi cittadini per circa trent’anni ostaggi della violenza e del malaffare. Un obbiettivo centrato in pieno ad ascoltare le dichiarazioni rilasciate ai nostri microfoni da chi ha partecipato al percorso restando per l’intera giornata in città e pranzando presso l’ex Orfanotrofio della Madonna della Neve, che è diventato per l’occasione anche un luogo di accoglienza dei “pellegrini della cultura”. Un risultato ottenuto con scarsissime risorse economiche e resosi possibile grazie al lavoro di sinergia dei diversi attori del territorio, a cominciare dalle associazioni culturali, le associazioni di imprese, gli operatori turistici, gli istituti scolastici e le personalità del mondo della cultura, e non ultimo l’Ente comunale con gli assessorati alla Cultura e al Turismo che hanno offerto il loro patrocinio morale all’iniziativa. Il percorso guidato (ottima la costante assistenza dei Vigili Urbani e, presso gli scavi, della Polizia di Stato) è partito con la visita alle Terme Vesuviane e si è snodato lungo rampa Nunziante, corso Umberto I, Corso Vittorio Emanuele, quartiere murattiano e via Sepolcri e ha raccontato, passo dopo passo, pezzi di storia cittadina ricchi di interessanti particolari, curiosi e inediti, relativi alla scoperta delle Terme da parte del Gen. Vito Nunziante, all’antica arte pastaia, alla Cripta dello Spirito Santo e alla Sala d’Armi della Fabbrica militare borbonica, al Santuario della Madonna della Neve, alla terra Santa e agli scavi di Oplonti. Tra i siti culturali per i quali si è avuta maggiore richiesta e che hanno riscosso alla fine maggiore consenso, mettendo ovviamente “fuori concorso” la villa di Poppea, segnaliamo la Sala d’Armi dello Spolettificio che affascina oltre agli adulti anche i bambini. Le visite guidate sono state curate dalle associazioni Archeoclub Mario Prosperi T.A, Ass.Madonna Neve e San Francesco di Paola, Centro Studi Nicola D´Alagno, Ass. Real Fabbrica d’Armi e dalle Terme Vesuviane. Hanno collaborato la Pro Loco Oplonti, la Misericordia di Torre Annunziata, che ha messo a diposizione un´autoambulanza e un nutrito gruppo di volontari che, muniti di ricetrasmittenti, hanno fatto da assistenza e collegamento tra i tre gruppi di visitatori, l’Ass.Ex Allievi Salesiani, che ha dato il suo prezioso supporto organizzativo, il Liceo Artistico De Chirico, che ha curato la grafica di una accattivante brochure, l’Ist. Alberghiero e Turistico Graziani, presente con l’attiva e significativa partecipazione di allievi e di insegnanti dell’istituto. Tra i Partners figurano le ditte: Zeus Sport che ha “vestito” lo staff dell’organizzazione, la D&S Associati che ha creato il logo di GiraOplonti, il Bar Mauro, che ha ospitato egregiamente i visitatori sulla sua terrazza e la Di Francesco Catering per l’ottimo servizio pranzo. Nelle prossime settimane la rete di associazioni che si è costituita intorno a questo progetto ha già programmato un incontro per fare tesoro dell’esperienza fatta il 21 maggio e per guardare al futuro ripetersi dell’evento nella consapevolezza che per raggiungere risultati importanti di valorizzazione dei nostri siti culturali, con conseguenti richiami turistici, sono necessarie risorse che sostengano adeguatamente il prezioso lavoro di volontariato delle associazioni culturali cittadine. COMUNICATO