A cura della Redazione
Salvatore Cimmino nuota in Canada per i disabili Proseguono le sfide di Salvatore Cimmino nei mari del pianeta. Il nuotatore disabile di Torre Annunziata sarà protagonista, domenica 22 maggio, in Canada. Cimmino affronterà le acque dell’Oceano Pacifico, dalla Oak Bay Island alla sede del Collegio Lester B. Pearson United World College. La tappa rientra nel progetto “Per un mondo senza barriere”, ideato dall’atleta oplontino per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle difficoltà che ogni giorno sono costretti ad affrontare i diversamente abili: dalle barriere architettoniche al mancato aggiornamento del Nomenclatore tariffario protesico. Un impegno che Cimmino porta avanti da anni, per il quale è stato insignito anche dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che gli ha donato una medaglia del Quirinale. “Ogni tappa di questo prestigioso cammino - spiega Cimmino - va ad evidenziare le difficoltà che le persone con disabilità incontrano quotidianamente nella vita. Nella traversata canadese – che si svolgerà presumibilmente, anche per via della vicinanza con l’Alaska, in condizioni climatiche molto difficili – si vuole simbolicamente sottolineare la necessità di una piena mobilità e di una vita indipendente delle persone disabili”. (d. g.)