A cura della Redazione
Referendum e scrutatori, la raccolta firme di Oplontiamo Enorme successo della iniziativa di Oplontiamo che, con una raccolta firme, intende chiedere alla Commissione elettorale di scegliere gli scrutatori per i prossimi referendum del 12 e 13 giugno mediante un sorteggio pubblico e non con la nomina effettuata nel chiuso delle sedi dei partiti. In un paio di ore, domenica mattina 10 aprile all’angolo tra Via Gino Alfani e Corso Umberto, sono state raccolte, infatti, circa 150 firme, segno che si tratta di una problematica condivisa da molti. Sarebbe bello entrare nel seggio elettorale senza sapere già quali saranno le persone che ci accoglieranno. Sarebbe bello dare a tutti i giovani della città l’opportunità di svolgere un servizio civico, al di là della – misera – retribuzione che spetta agli scrutatori, anche senza necessariamente dover passare attraverso la raccomandazione del “politico” di turno, che poi passerà all’incasso alla prossime elezioni. Un processo di cambiamento reale del rapporto tra amministrazione e cittadini, crediamo che passi attraverso decisioni del genere. Così come sarebbe davvero interessante che i partiti politici, nelle persone dei loro segretari, al di là delle attestazioni di solidarietà alla iniziativa che ci hanno rivolto in questi giorni, si esprimessero in maniera pubblica sull’argomento. Li sfidiamo a farlo, se vogliono anche attraverso il nostro sito scrivendo alla nostra mail. Ma la raccolta firme non si conclude con la mattinata di domenica. Già sabato 16 aprile, infatti, Oplontiamo sarà di nuovo in strada, questa volta nella zona di Piazza Imbriani, dove si cercherà di superare la cifra raggiunta domenica mattina, mentre domenica 17 si tornerà a Via Gino Alfani per la chiusura della iniziativa. Al di là del dato numerico raggiunto, grande soddisfazione anche per la curiosità che ha destato la prima uscita “pubblica” dell’Associazione. Molti cittadini si sono avvicinati al banchetto semplicemente per chiedere informazioni su Oplontiamo, per conoscere il nostro programma e le nostre iniziative. Segno che a Torre Annunziata c’è ancora spazio per chi vuole realmente provare a cambiare le cose. A tutti diamo l’appuntamento per mercoledì 13 aprile alle ore 20 presso il Nonsolocaffè in Corso Vittorio Emanuele (accanto al Palazzo del Comune) COMUNICATO