A cura della Redazione
Basketorre, i risultati degli Aquilotti. Esordio per le ragazze L’Under 13 del Basketorre chiude il girone di andata con una vittoria sul Basket Sarno per 51-29. Gli oplontini, in avvio di gara, concedono più del dovuto agli avversari e solo nella seconda frazione, attuando un pressing asfissiante, piazzano il break che spegne ogni velleità degli ospiti. Seconda metà di partita che scorre via senza patemi, consentendo al coach torrese di ruotare tutti i ragazzi a disposizione. Ottima la prova, soprattutto in fase difensiva, di Vincenzo Monaco, impegnato a contenere il più talentuoso giocatore n.23 del Sarno e buone prestazioni di Luigi De Siena e Antonio Ascione. Con questi ulteriori due punti, i torresi agganciano la terza piazza in condominio con l’Amalfitano e si presentano al giro di boa del torneo intenzionati a mantenere tale posizione e magari migliorarla. Prossimo impegno sabato 2 aprile, in casa, con il fanalino di coda Stabia, ancora a secco di vittorie. Sconfitti, invece, gli Aquilotti 2000 dalla forte Abatese. Caravelli e compagni lottano fino alla fine, riuscendo a rimediare con una bella rimonta a un pessimo inizio di partita, ma devono, nell’ultimo e decisivo tempo, cedere il passo ad avversari ben dotati tecnicamente e fisicamente superiori. Niente drammi, comunque, per un gruppo che, seppur impegnato in un torneo di elevato spessore tecnico, sta dimostrando di poter competere con chiunque. Convincente affermazione degli Aquilotti 2001 che esordiscono in campionato vincendo entrambe le gare del concentramento di San Sebastiano. I piccoli biancoblù non concedono neanche una frazione agli avversari strapazzando con largo margine prima la Scuola Amalfitana, poi il Santa Maria la Carità. Da rimarcare che, in un campionato per i nati nel 2000, il Basketorre ha schierato tutti 2001-2002 e perfino qualche 2003. Migliori realizzatori Antonio Sica, Alessandro Bergamasco e Ciro Vaccaro, ma tutti i componenti il gruppo hanno potuto provare la gioia di segnare almeno un canestro. Domenica mattina si è svolta a Casalnuovo la finale Regionale Under 13 (nati nel 98) del "Join the Game", il campionato di tre contro tre organizzato dalla Federazione e tra le 24 finaliste è presente anche il Basketorre: il terzetto, composto da Tommaso Amato, Davide Mazzola e Davide Vecchione, che aveva superato lo scorso gennaio la durissima selezione costituita dalla fase provinciale (90 squadre per 12 posti) non sfigura neanche di fronte all’elite regionale collezionando una vittoria, un pareggio e una sconfitta, eliminato dai play-off per i primissimi posti solo per differenza canestri. Il risultato è tanto più apprezzabile se si pensa che due dei tre “moschettieri” del Basketorre sono del ´99. Domenica mattina è andato in scena anche l’evento forse più sentito della settimana: l’esordio in campionato della formazione femminile delle Gazzelle. Le ragazzine terribili di Iolanda Tessitore, impegnate in un mini concentramento a Sant’Agnello, non deludono e dopo aver surclassato le padrone di casa con un perentorio 70 a 2, colgono un insperato e prestigioso successo contro le napoletane del Gymnasium: 22-16 il punteggio finale al termine di una vera “battaglia” sportiva, con le due squadre sostenute da un pubblico caldo e numeroso. Non finiscono di stupire le piccole torresi che sono, al primo anno di attività, ancora imbattute tra amichevoli e campionato, pur avendo incontrato compagini di società con una ben più tradizione di basket femminile. A Sant’Agnello grande prova del gruppo, con citazione particolare per Giorgia Desgro, Mariagiulia Avvisati, Annachiara Santaniello e, per le piccole (2002), Roberta Di Martino e Siria Germano. RUGGERO BETTEGHELLA