A cura della Redazione
Pallacanestro, il CBTA si prepara al Torneo di Pasqua a Pesaro In casa Centro Basket si continua tra allenamenti, amichevoli e gare di campionato, ma con il pensiero è già rivolto all’undicesima edizione dell’annuale Torneo di Pasqua “Ciao Rudy”, che si terrà a Pesaro. Quest’anno sarà l’under 15 di coach Giuseppe Annunziato a confrontarsi con le altre squadre provenienti da altre città italiane nei diversi campi della città marchigiana. “E’ sempre un’ottima opportunità per noi giocare contro squadre provenienti da tutta Italia -dichiara coach Annunziato -. Per crescere come gruppo è fondamentale confrontarsi con realtà di altre regioni". Per rendere più dolce l’attesa, il tecinco ha guidato i suoi ragazzi alla vittoria nel derby contro l’Angioletti di coach Pierro per 51-46. La prima metà di gara ha visto i verdoni commettere diversi errori in fase difensiva, ma la voglia di vincere e l’orgoglio di Del Sorbo e compagni hanno avuto la meglio. Buona la prova di Lubrano, che con la sua gara da 16 punti ha ben meritato gli applausi del pubblico della palestra di via Isonzo, capeggiato dall’onnipresente signor Antonio Cirillo. Il III Circolo di Torre Annunziata ha poi ospitato la partita di Promozione tra Virtus Portici, seconda in classifica, ed i biancoverdi. Il punteggio finale recita 66-72 per gli ospiti, nonostante la buona gara dei ragazzi di Luca La Rocca, che hanno dimostrato di essere in grado di far paura alle squadre di alta classifica. “Continueremo ad allenarci per concludere questa stagione al meglio, sperando di riuscire a giocare in modo discreto le partite che ci restano - afferma Luigi Tortora - e a dare qualche altra soddisfazione alla dirigenza del CBTA”. E’ comunque tempo di guardare avanti, perché la primavera del Centro Basket è ricca di impegni e non c’è tempo di fermarsi un attimo. Ancora prima del Torneo “Ciao Rudy”, il torneo nazionale 3vs3 “Join The Game” conterà tra i partecipanti anche la squadra composta dai verdoni Mancino, Scarpa, Manzo e l’immancabile Del Sorbo. L’appuntamento è per domenica 27 marzo in quel di Casalnuovo, l’obiettivo è superare le prime fasi per poter mirare più in alto. Lontano da Torre Annunziata c’è chi si può permettere di guardare più in alto: con la maglia dell’S.M.G. Latina, Renato Quartuccio e Salvatore Caldiero, giovani classe ’94 prodotti del vivaio oplontino, sognano infatti di raggiungere le finali nazionali under 17 che quest’anno si disputeranno a Bologna. L’impegno, l’allenamento, l’attesa. Questo e tanto altro è solo una piccola parte di quello che la pallacanestro è in grado di regalare a questi giovani ragazzi, che sono un ottimo modello per i compagni di casa. I ragazzi della Promozione, come anche i più giovani, sono sempre pronti a vestire d’arancione per tifare Quartuccio e Caldiero, che stanno deliziando la pallacanestro laziale, nonostante abbiano sempre il cuore biancoverde FRANCESCO RIPA