A cura della Redazione
Il manifesto della maggioranza in appoggio a Starita Continua la guerra a colpi di manifesti tra il Pd e la coalizione che sostiene il sindaco Starita (nella foto). Dopo quello fatto affiggere in città dal Partito Democratico dal titolo "Cacciato Starita" (leggibile nella sezione "Politica" del sito), un manifesto di risposta è stato firmato da Progressisti Democratici per Torre, Alleanza per l´Italia (Api), Noi Sud, Unione di Centro (UdC), Orgoglio e Dignità Torrese, dal titolo "Che pena che fate, vergogna!". Il manifesto è un segno di solidarietà nei confronti del primo cittadino, espulso dal Partito Democratico per aver cambiato il quadro politico della sua maggioranza, oramai di centrodestra. Ecco il testo: "L´arroganza e livore degli ex potenti del PD ha travalicato il normale ambito di decenza tentando ancora una volta di accreditarsi come detentori della verità. Una vera e propria caduta di stile. Questi signori appartengono ad un´identità culturale oramai superata e sconfitta dalla storia. La rabbia non ha nessun legame con le scelte politiche di questa amministrazione, ma appartiene a chi ha fatto perdere le migliori occasioni per questa città. Finalmente siamo riusciti a dimostrare che c´è un´alternativa a chi con le clientele, le falsità e la mediocrità ha costituito un potere ad uso personale pur autorappresentandosi. Il sindaco Starita ha avuto il coraggio, dopo tanta pazienza, di slegarsi da un gruppo politico allo sbando in città e nel paese e ha così posto le basi per la rinascita di Torre Annunziata, finalmente libera di logiche "pseudo politiche" che l´avrebbero vincolata a scelte perdenti in partenza, impedendole, pertanto, di uscire dalla situazione di degrado. Torre Annunziata ha bisogno di essere amministrata da uomini che della capacità e dell´intelligenza fanno un uso propositivo. Siamo pronti a fare la nostra parte per risolvere le problematiche nell´interesse della collettività. Andremo avanti per restituire dignità e serenità alle tante famiglie che attendono una risposta. Torre merita dignità e noi sosterremo il dindaco Starita orgogliosi di essere torresi e della parte politica che rappresentiamo".