A cura della Redazione
Rincari Tarsu, l´MpA chiede spiegazioni all´assessore Ascione Pubblichiamo il comunicato a firma del segretario cittadino del Movimento per l´Autonomia, Aniello Melillo (foto), in riferimento ai paventati rincari Tarsu per effetto del mancato raggiungimento dell´obiettivo del 35 per cento annuale di raccolta differenziata. In relazione alle dichiarazioni rilasciate a mezzo stampa dall’assessore Vincenzo Ascione, in merito ai paventati aumenti della T.A.R.S.U., il segretario cittadino dell’MPA, Aniello Melillo dichiara quanto segue: "Ancora una volta l’inefficiente macchina comunale e della Oplonti Multiservizi ha fatto sì che l’incapacità dei propri dirigenti e amministratori, pagati profumatamente dai noi cittadini, non abbiano raggiunto obiettivi tali da far calare il costo della tassa sui rifiuti, come promesso dal primo cittadino, allorquando ci furono le proteste per gli ingiustificati aumenti. Bensì sono solo riusciti a “salvarsi” dal commissariamento raggiungendo il minimo consentito dalla legge, non toccando, però, una percentuale tale da non far scattare l’aumento del 15 per cento. L’assessore, “seraficamente”, dichiara che tale aumento sarà compensato con gli introiti futuri dati dall’aumento delle percentuali di racconta differenziata. Pertanto, se è vero quanto affermato, è anche vero che i benefici che avremmo dovuto avere son stati letteralmente annullati da tale inefficienza. Pertanto, l´MpA chiede al primo cittadino: intende quantomeno prendere provvedimenti nei confronti dei responsabili di tale inadempienza? Cosa è stato fatto per ridurre l’evasione sulla T.A.R.S.U.? Quale è la sua percentuale di evasione? Cosa intende fare per il futuro? E, come al solito, tutto ciò ricade sulle spalle degli onesti contribuenti, i quali oltre ad essere danneggiati sono come sempre anche beffati". Aniello Melillo segretario cittadino MpA