A cura della Redazione
Licenziata la segretaria generale del Comune Un´altra vittima sacrificale sull´altare dell´amministrazione comunale. La segretaria generale del comune di Torre Annunziata, dottoressa Maria Assunta Carmosino, ha ricevuto dal sindaco Giosuè Starita (nella foto) l´avvio del procedimento di revoca dal suo incarico presso Palazzo Criscuolo. I rapporti tra il sindaco e la Carmosino, nominata da Starita in sostituzione del dott. Giuseppe Ferrara, segretario con i sindaci Cucolo e Monaco, si sono deteriorati quando la segretaria generale ha assunto ad interim l´incarico di dirigente delle Politiche sociali, posto lasciato vuoto dalla dottoressa Liliana Manfredi, andata in pensione nonostante non avesse raggiunto ancora i limiti di età. Ancor prima della Manfredi, fu revocato l´incarico a contratto alla dottoressa Maria Losco, relegata poi, nonostante le sue competenze, in un ufficio di nicchia del Comune. Attualmente è il dott. Salvatore Visone, comandante della polizia locale, a rivestire l´incarico di dirigente delle Politiche sociali. In tre anni, quindi, sono quattro i dirigenti che si sono susseguiti al comando di questo importante Servizio, che rientra tra le competenze dell´assessore Ciro Alfieri, unico sopravvissuto tra i membri dell´esecutivo della prima giunta Starita. Raggiunta telefonicamente, la Carmosino non ha negato la notifica del procedimento, anche se è rimasta sorpresa per la diffusione della notizia.