A cura della Redazione
A teatro con il Caffè Letterario Nuovevoci Il Caffè Letterario Nuovevoci presenta lo spettacolo teatrale “Quella volta fermi immobili fianco a fianco al sole”, liberamente tratto da “Quella volta” di Samuel Beckett. Protagonista l’attore Francesco Bove, collaboratore del sodalizio culturale oplontino. Tre voci, A, B e C (dove A è il ricordo, B la giovinezza e C la vecchiaia) si alternano sulla scena mentre l’attore è immobile seduto su una sedia. Il vecchio riflette sulla propria esistenza, il giovane ricorda un istante con la donna amata mentre il ricordo di un’infanzia riecheggia nell’aria interropendo la narrazione disarticolata del vecchio e del giovane. Un passato che ritorna nel presente e un presente che sfugge nel momento in cui si cerca di afferrarlo. Compito dell’attore è assecondare quel flusso di voci e farsi vivere da esistenze già vissute senza usare il suo corpo invalidato e sfogliando semplicemente un libro perché il destino di tutti noi è già scritto e va solo letto tra le righe. Da qui la volontà di scegliere un testo frammentato, da interpretare perché i ricordi non sono mai lineari ma devono essere, a poco a poco, ricostruiti. Lo spettacolo (ingresso 3 euro) andrà in scena domenica 27 giugno alle ore 21,30 al Teatro Spazio Libero di Napoli.