A cura della Redazione
Cennamo, commissario Pd a Torre: "Ancora divisioni, lascio" Le primarie del Partito democratico non sono state una passeggiata. A Torre Annunziata il coordinatore locale non fu scelto. Brogli, polizia, addirittura motorini rombanti nel pieno dello spoglio elettorale. Ebbene il commissario fino a ieri è stato Aldo Cennamo (nella foto). Ex parlamentare, ulivista della prima ora. Perché lascia? «Non voglio fare polemiche nei confronti di nessuno. Il mio gesto vuole sottolineare che permane la stessa situazione, le divisioni, le frantumazioni. Il partito deve crescere nella responsabilità. Non mi sembra che sia questa la strada intrapresa». C’entra la scelta del candidato alle provinciali? «Anche in quel caso, abbiamo fatto delle consultazioni. Il sindaco Starita aveva avuto il massimo gradimento, ma ha detto no». Come è finita? «Non lo chieda a me. Non lo so». Simona Brandolini Corriere del Mezzogiorno