A cura della Redazione
"Sport è vita e legalità" alla scuola media di Rovigliano Il F.C. Savoia conferma il suo impegno nel sociale. Questo pomeriggio una delegazione della squadra con i calciatori Ingenito, Semplice ed Immobile, accompagnati dal segretario Salvatore De Simone e dall’addetto stampa Rodolfo Nastro, hanno partecipato all’incontro “Sport è vita e legalità”, presso il plesso della scuola Parini VI di Rovigliano. Ospiti della preside, dott.ssa Marianeve Tarantino (nella foto con il gagliardetto celebrativo del centenario del Savoia), hanno preso parte all’incontro Salvatore Amatrudo, referente del progetto, Don Clemente, parroco del Villaggio del Fanciullo ed il giornalista Davide Cerbone. Alla presenza del corpo docente, i giocatori del Savoia hanno incontrato i ragazzi della scuola, donando diversi gadget (offerti dallo sponsor tecnico “Legea”, presente con Francesco Meo) e rispondendo alle domande degli stessi piccoli tifosi. Il fine dell’incontro è stato quello di invitare i ragazzi all’educazione ed al rispetto delle regole, nello sport come nella vita. Ed a questo mira il progetto "Sport è vita e legalità", patrocinato dalla Prefettura di Napoli, dall’Unione Stampa Sportiva Italiana e dalla Direzione Scolastica Regionale. La scuola Parini VI è l’unica scelta nella provincia di Napoli per il progetto. Le altre quattro sono collocate a Napoli città. Comunicato stampa