A cura della Redazione
Mercatari protestano al Comune Al peggio non c´è mai fine. All´emergenza rifiuti ora si aggiunge anche un´emergenza indotta: quella legata al mancato svolgimento del mercatino giornaliero nei pressi del campo sportivo (foto a lato). Stamattina una decina di mercatari si sono recati presso il Comune di via Dante per avere un colloquio con il sindaco Starita. "Siamo una quindicina di operatori - hanno detto - e non abbiamo altri redditi se non quelli derivanti dalla nostra attività mercatale. Come faremo adesso che è stata emessa l´ordinanza di sospensione di tutte le attività commerciali all´aperto? Chiediamo, pertanto, di parlare con il sindaco o con qualche assessore. Noi abbiamo una nostra proposta - continuano i commercianti -, quella di esssere trasferiti temporaneamente nell´ex campo container di via Roma, in modo da poter continuare a svolgere il nostro quotidiano lavoro". Proposta già presa in considerazione dall´amministrazione precedente ma poi accantonata visto che l´area è confinante con il deposito dell´Oplonti Multiservizi, dove sostano i compattatori per la raccolta dei rifiuti. Comunque, un altro problema che si aggiunge ai tanti altri che assillano la nostra città.