A cura della Redazione
Lavori al Tribunale: il Tar reintegra l´impresa esclusa IL Tribunale amministrativo regionale della Campania accoglie il ricorso presentato dall´impresa Fontana Costruzioni, esclusa dall´appalto per i lavori di completamento delle due torri del tribunale oplontino. Il Tar ha dichiarato illegittima l´esclusione dell´impresa della provincia di Caserta, che il 16 dicembre del 2005, giorno di scadenza del bando di gara, non aveva presentato il Durc, documento unico di regolarità contributiva. In quel periodo, come hanno spiegato gli avvocati della società, era in corso un contenzioso relativo ai contributi Inail e Cassa Edile, che poi si sarebbe risolto favorevolmente per l´impresa. Secondo i magistrati le cause non erano gravi a tal punto da compromettere la partecipazione della ditta alla gara d´appalto. Una sentenza, quella dei giudici dell´ottava sezione, che potrebbe mettere la parola fine ad un braccio di ferro giudiziario che va avanti da circa due anni. Sulla base di questo verdetto, infatti, il Comune potrebbe stipulare il contratto con la Fontana Costruzioni, che risulta la prima della graduatoria prima della sua esclusione. Nell´accordo, però, dovrebbe essere inserita la clausola "mal leva", poiché a febbraio si terrà una ulteriore udienza al Tar per discutere il ricorso della Edilcostruzioni, la prima ditta esclusa dall´appalto.